Montello - il bosco dei dogi

Miele di castagno

Miele di Castagno Montello

Il castagno è una pianta strettamente legata alla tradizione veneta, una varietà officinale ben conosciuta nella cultura contadina. Con le foglie è possibile ottenere un ottimo infuso ideale come antisettico e calmante della tosse. Il suo seme, la castagna (erronemente considerata un frutto) è sempre stata una sorta di cibo dei poveri, economica, molto nutriente e che si prestava alle più svariate modalità di consumazione: al forno, arrosto, bollite o secche.

Il castagno è considerato una pianta officinale data l'elevata quantità di tannini presenti nella corteccia. A seconda delle latitudini esso fiorisce nei mesi di giugno e luglio. Il fiore all'aspetto non è particolarmente appariscente ma le api ne sono molto attratte data l'alta concentrazione di polline e nettare.

Il miele di castagno ha un colore ambrato scuro, un odore dolce, intenso di sottobosco e un sapore particolare, forte con un fondo amaro, più o meno prevalente in funzione del suolo e della zona di produzione. Un'altra sua caratteristica è l'assenza di cristallizazione che lo rende più facilmente utilizzabile degli altri mieli. E' ricco di ferro, quindi indicato per la dieta degli sportivi, antibatterico e antinfiammatorio, ideale contro il mal di gola.

Relativamente al miele di castagno più che considerarlo un dolcificante dovremo utilizzarlo come aromatizzante; perfetto l'abbinamento con ricotta e formaggio stagionati o con carni dal gusto forte ed energico.


Un ringraziamento particolare a Davide dell'Azienda Agricola Feletti Salvatore di Arcade.

FacebookYoutube

I sapori del Montello

Prodotti locali